EMERGENZA UCRAINA: LE ASSOCIAZIONI DI FORUMSAD IN SUPPORTO DELLA POPOLAZIONE

La rete di ForumSaD da sempre in sostegno dei più fragili, si è mobilitata anche questa volta per supportare la popolazione ucraina colpita dalla guerra. Di seguito le tante iniziative delle nostre associazioni della Rete che mettono in campo la propria esperienza nel campo della cooperazione internazionale e solidarietà.

L’associazione Gruppi “Insieme si può…” rinnova il suo impegno convinto al fianco di Padre Pavlo e dei suoi compagni missionari per le vittime di guerra in Ucraina. A questo link i dettagli della loro azione.

(foto da Gruppi Insieme si può)

S’Apre aderisce e condivide la azioni messe in atto dalla rete di supporto creata dal Forum del Volontariato Sociale Cassano d’Adda dall’Amministrazione Comunale Comune di Cassano d’Adda, insieme con le parrocchie del territorio, alla Protezione civile e ad ANC e con il Gruppo Scout Cassano d’Adda

IBO Italia

Da 50 anni IBO Italia realizza progetti di cooperazione internazionale. Nella città di Cernivtsi, vicino al confine con la Romania, IBO collabora con diverse associazioni e scuole. Prima del conflitto era attiva con interventi per l’inclusione scolastica e per il miglioramento delle condizioni della vita dei bambini con disabilità e oggi più che mai continua a offrire il suo aiuto.

Nelle scorse settimane si sono attivati per sostenere la popolazione ucraina a far fronte all’emergenza attuale causata dal conflitto. Maggiori dettagli qui

(Foto di IBO Italia)

Foto da GVS

Il Gruppo di Volontariato e Solidarietà oltre a portare aiuti, organizza incontri tra famiglie italiane e ucraine arrivate e in fuga dalla guerra e si sta adoperando per la loro accoglienza. Alcuni dettagli qui

Coordinamento Diaspore in Sardegna supporta le famiglie ucraine arrivate in Sardegna offrendo loro diversi tipi di servizi.

Ai.Bi – Amici dei Bambini è presente in Ucraina dal 1999 e opera nel Paese tramite la Fondazione di beneficenza ucraina “Drusie Ditiei Ukraina” (Amici dei Bambini Ucraina), a favore dei minori accolti negli istituti del paese. Dall’inizio della guerra organizza  , in cooperazione con  la “Rete ucraina per i diritti dei bambini”  iniziative di assistenza  in loco e di  evacuazione verso i paesi limitrofi. Maggiori dettagli si possono trovare qui.  (foto di Ai.Bi Amici dei Bambini)

                                                                                                      

      

Foto di Ariete

L’associazione Ariete sta supportando la popolazione con la raccolta di generi di prima necessità.

Impegnati da sempre nella difesa dei diritti, l’associazione Energia per i Diritti Umani, il 25 marzo sarà presente in piazza dell’Immacolata a Roma alle ore 21.30h per realizzare insieme un simbolo umano della pace e della nonviolenza.

I dettagli dell’evento sono disponibili qui

Movimento Shalom ha deciso di avviare una campagna di raccolta fondi per sostenere il popolo ucraino in collaborazione con AIAU, associazione che opera nel settore del sostegno all’infanzia in Ucraina, Ungheria e Romania.

Ha deciso di concentrare la nostra azione verso i bambini che vivono negli orfanotrofi in Ucraina che hanno bisogno di cibo, vestiti e medicine e quelli che sono fuggiti con le famiglie nei paesi di confine in cui operano i referenti di AIAU (Romania e Ungheria).

Il link per la campagna qui

Il supporto di GSI Italia, ASA Onlus, Alup e SOS Solidarietà si unisce alle azioni di supporto dell’emergenza.

  Anche Bhalobasa ODV in  prima fila per accogliere le famiglie proveniente dall’Ucraina. Accogliere non significa ‘solo’ un tetto sopra la testa e pensare a tutte le esigenze quotidiane, il che è già tanto, ma vuol dire interazione, integrazione, una comunità che si “apre” e cerca di ridare, almeno in parte, a queste persone ciò che hanno perso, relazioni, stabilità, pace, servizi, una buona vita. Amicizia.

Invece Nuovi Orizzonti per Vivere l’Adozione – NOVA si unisce ad azioni di pace in un appello che vedrà la maggiore manifestazione il 1 aprile. Maggiori dettagli qui .

Anche Cope in Sicilia sarà presente alla manifestazione del 1 aprile a Catania. Maggiori dettagli qui